Approfondimenti

Novità INTRASTAT 2018

La seguente tabella espone i nuovi obblighi di presentazione in vigore dal 1 Gennaio 2018 che dovranno essere osservati a partire dalla comunicazione dei Modelli Intrastat riferiti a Gennaio 2018 (da presentare entro il 26 febbraio 2018):

  

MODELLO INTRASTAT PERIODICITA’ PRESENTAZIONE OBBLIGO PRESENTAZIONE

INTRA 1-bis

(Cessione beni)

Mensile, se l’ammontare totale trimestrale delle cessioni intracomunitarie di beni è superiore a 50.000 euro, per almeno uno dei quattro trimestri precedenti

 

ai fini fiscali, mentre ai fini statistici la presentazione è facoltativa se l’ammontare totale trimestrale delle cessioni intracomunitarie di beni non è superiore a 100.000 euro, in alcuno dei quattro trimestri precedenti
Trimestrale, se l’ammontare totale trimestrale delle cessioni intracomunitarie di beni è inferiore o uguale a 50.000 euro per tutti e quattro i trimestri precedenti

ai soli fini fiscali

INTRA 1-quater

(Servizi Resi)
Mensile, se l’ammontare totale trimestrale delle prestazioni di servizi rese è superiore a 50.000 euro, per almeno uno dei quattro trimestri precedenti

ai fini fiscali e statistici
Trimestrale, se l’ammontare totale trimestrale delle prestazioni di servizi rese è inferiore o uguale a 50.000 euro per tutti e quattro i trimestri precedenti

ai fini fiscali e statistici

INTRA 2-bis

(Acquisto beni)

Mensile, se l’ammontare totale trimestrale degli acquisti intracomunitari di beni è uguale o superiore a 200.000 euro, per almeno uno dei quattro trimestri precedenti

 ai soli fini statistici

 

Trimestrale, se l’ammontare totale trimestrale degli acquisti intracomunitari di beni è inferiore a 200.000 euro in tutti e quattro i trimestri precedenti

No

né ai fini fiscali, né statistici

INTRA 2-quater

(Servizi ricevuti)
Mensile, se l’ammontare totale trimestrale delle prestazioni di servizi ricevute è uguale o superiore a 100.000 euro, per almeno uno dei quattro trimestri precedenti

ai soli fini statistici
Trimestrale, se l’ammontare totale trimestrale delle prestazioni di servizi ricevute è inferiore a 100.000 euro in tutti e quattro i trimestri precedenti

No

né ai fini fiscali, né statistici

 

 

I contribuenti che non hanno raggiunto la soglia di 200.000 o di 100.000 euro e che dunque non sono tenuti alla presentazione degli elenchi riepilogativi ai fini statistici, trasmetteranno tali dati mediante la comunicazione dei dati delle fatture.

Si rammenta che in ottica semplificatoria per il campo “Codice Servizio” dei Modelli INTRA 2-quater e INTRA 1-quater dovrà essere comunicato un codice di 5 cifre anziché di 6 cifre.

Infine si ricorda che, per effetto delle modifiche operate ai Modelli INTRASTAT, la verifica in ordine al superamento delle soglie deve essere effettuata distintamente per ogni categoria di operazioni, fermo restando che le soglie operano in ogni caso in maniera indipendente.

In pratica, a differenza della disciplina in vigore fino al 2017, il superamento della soglia per una singola categoria non incide sulla periodicità relativa alle altre tre categorie di operazioni.

Ad esempio, se nel corso di un trimestre un soggetto passivo ha realizzato acquisti intracomunitari di beni pari a 400.000 euro e, nel medesimo periodo, ha ricevuto servizi intracomunitari per 12.000 euro, sarà tenuto a presentare mensilmente l’elenco riepilogativo dei soli acquisti intracomunitari di beni e non quello dei servizi intracomunitari ricevuti.

La logica di semplificazione che ha ispirato le modifiche porta a ritenere che l’indipendenza delle soglie non operi nel caso delle operazioni attive dove la periodicità di presentazione di una categoria influisce sulla periodicità delle altre: ad esempio se per le prestazioni di servizi viene superata la soglia di 50.000 euro il contribuente dovrà presentare mensilmente non solo gli intrastat relativi alle prestazioni di servizi ma anche gli intrastat relativi alle cessioni di beni (in questo modo si eviterà di dover trasmettere nello stesso trimestre oltre a tre Intrastat mensili anche uno trimestrale).